lunedì 1 settembre 2014

Neologismi autunnali



La casa torna a rianimare gesti e profumi soliti. L'atmosfera è lunga e sarà nostra compagna di inverno.

Il brodo buffeggia la sua schiuma nella pentola mentre il latte fumeggia, caldo, nelle tazze per la merenda.

I panni da stendere aggromeggiano nella vaschetta, flosci e mogi, per riprendere la sagoma delle corde su cui asciugare.

La mamma boffoneggia di qua e di là, senza sosta e con affanno.

Quel raggio, là fuori, non è più rigolucevole come ieri. S'intimidisce e sospira.

Oggi, l'autunno ci saluta, occhiaggioso.

Concetta D'Orazio