mercoledì 23 ottobre 2013

Marmellata con uva Isabella o uva fragola






L'uva fragola, detta anche "Uva Isabella"è troppo dolce per poter essere gustata a fine pasto, come semplice frutto. C'è anche chi lo fa ma la gran parte delle persone non sopporta quel retrogusto eccessivamente caramellato.
La povera uva Isabella, ahimè, viene così utilizzata come semplice decorazione di ingressi, destinata a vita grama, attorcigliata al ferro battuto, in prossimità di cancelli, pronta a morire ineluttabilmente a fine stagione.
Anche la mia uva fragolina sarebbe finita così. Se non mi fosse venuta un'idea. 
Per carità non ho pensato nulla di originale, la marmellata di uva fragola è ampiamente conosciuta ed usata! Ma io arrivo sempre dopo, in parecchie cose.
Per salvare la mia povera uva Isabella, mi son rimboccata le maniche, ho tagliato tutti i grappoli e li ho accuratamente portati in casa, al risciacquo nel lavandino.

Passiamo ora a fare la marmellata.


Ingredienti.

- 1 kg uva fragola

- zucchero, 800 gr. circa
- due cucchiaini di cannella in polvere
- due bicchieri vino bianco
- 1 bustina di pectina


 
E ora passiamo  ad esaminare il procedimento.


















Lasciare cuocere nel vino bianco per circa 15 minuti.
Passare gli acini con il passaverdura.
Cuocere per altri 15 minuti.


Dopo aver lavato accuratamente i grappoli, occorre staccare tutti gli acini. Sì, lo so, ci vuole pazienza! Scolare per bene tutta l'acqua.









Aggiungere al liquido ottenuto lo zucchero e la cannella.




Aggiungere la pectina



Mettere nei barattoli precedentemente sterilizzati. 
I barattoli vanno tenuti capovolti fino al completo raffreddamento.