lunedì 24 febbraio 2014

Chiacchiere



Avevate deciso di mettervi a dieta, dopo le esagerazioni del periodo natalizio?
Avreste dovuto saperlo che, tempo qualche mese, sareste stati punto e a capo.
E che, Carnevale non lo vogliamo onorare?

Carnevale arriva tosto, tutto grasso a più non posso. Va bene, dai, la rima non si addice ma quanto sono buone le chiacchiere.

Conosciute anche come bugie, queste piccole sfoglie fritte, sono i dolci che meglio identificano il periodo che precede ed accompagna il martedì grasso.
Prepararle non è difficile.
Ingredienti

3 uova
80 gr di zucchero
300/350 gr di farina
40 gr di burro
Un bicchierino di liquore (a scelta)
1/2 bustina di lievito in polvere
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale
zucchero a velo 
Olio per friggere (di semi o olio evo oppure strutto)


Preparazione

Iniziamo con il far ammorbidire il burro a temperatura ambiente. 
Impastiamo la farina con le uova, il lievito, la vanillina, il sale, il liquore, lo zucchero e quindi il burro ammorbidito.
Adesso dobbiamo riporre in frigo l'impasto ottenuto, per una ventina di minuti. Dividiamo l’impasto in piccoli pezzi.
Lavoriamo ognuno di essi con la macchina per la pasta, cercando di ottenere una sfoglia sottile (n°4 della macchina per la pasta).
Formiamo quindi delle striscioline, ritagliandole con una rondella.
Tuffiamo le striscioline in abbondante olio (o strutto), scoliamole quindi su carta assorbente e spolvieriamo di zucchero al velo.