mercoledì 27 agosto 2014

München. L'elegante Baviera - Monaco


Elegante, mi son detta, alla prima occhiata che ho rivolto intorno, girando per le strade di München, Monaco, capitale della Baviera. Sì, una metropoli con tutte le caratteristiche della grande città. Distinta e curata, sicuramente.

Mi perdo tra la folla dei turisti che invadono ad ogni ora e, a quel che dicono, ad ogni stagione, le vie, le piazze più importanti del centro.

I visitatori sono tantissimi. Sono riuniti per lo più in gruppi. Li osservo, mentre si richiamano, per non perdersi, alzando un pezzo di stoffa colorata o sventolando il berretto, quello uguale agli altri.

Si intersecano e poi si allontanano.



La Maximilianstraße è molto trafficata a quest'ora, in tarda mattinata ma tutto questo movimento mi riconduce comunque a quell'idea di classe e di disinvoltura che ho avuto inizialmente.


Continuo i miei giri. Mi fermo dove si fermano tutti: Marienplatz.
L'imponenza del Nuovo Municipio, in stile neo-gotico, richiama i miei occhi che si allungano dall'alto in basso.

E, come una bambina, non so dove guardare prima: i numerosi negozi intorno, i punti ristoro. E poi tanta gente. Tanta. 
Moltitudine di persone che incrociano colori e lingue, in una confusione ordinata.


Accosto il respiro, lo allungo silenzioso. Metto bene in lunghezza d'onda le orecchie. 



Eccolo il GlockenspielIl carillon e i suoi rintocchi quasi sembrano fermare il mondo.

Si va, di nuovo con il naso all'insù.




Concetta D'Orazio