venerdì 9 ottobre 2015

Scrivo piano. Infilo le parole, una dietro all'altra. Respiro e poi smetto.
Il silenzio mi è complice ma pure mi sfrutta: ricatta la mia penna, esige lettere in buona fila, in cambio di assenza di distrazioni.
Meschina, gli obbedisco.