lunedì 4 maggio 2015

Oggi, nel nostro tempo, tutto sembra aver raggiunto il limite massimo: l'ipocrisia, la falsità, l'astuzia, la malizia.
E il raggiro è padrone di tutto e di tutti. 
Quel che più mi destabilizza, però, è l'ingenuità di alcuni, pronta a fidarsi delle mezze parole messe in croce dai più furbi, sia pure in maniera elegante e solo in apparenza finalizzata alla correttezza.