sabato 14 maggio 2016

Ho comprato una camicia

Ho comprato una camicia, sulle bancarelle.
Una camicia, diciamo una maglia. Una maglia a camicia.
Una blusa morbida, vaporosa. Una camicia leggera, con balze. Tessuto cedevole, estivo senza dubbio.
Al di sotto, la camiciola è munita di una speciale canotta piuttosto rigida: sarà utile per infilare l'indumento, ho immaginato.
La suddetta canottiera è provvista di due aperture laterali, precisamente simmetriche. Serviranno ad ingabbiare le braccia, ho ipotizzato.
I miei arti superiori seguiranno la via, entreranno nell'ovale del tunnel, per essere infine abbracciati dalla cedevolezza raffinata della stoffa, che solo all'apparenza può sembrare un po' rozza.
Oh, sono due giorni che la ripongo nell'armadio. Non c'è verso di mettermela addosso.
Sudo al solo pensiero!

C. D'Orazio