mercoledì 22 maggio 2013

La pizza fatta in casa






Una tradizione italiana conosciuta e imitata, ahimè quasi sempre in maniera fallimentare, in tutto il mondo. Non c’è niente da fare: la pizza è italiana. Non c’è compleanno, non c’è festa, non esiste rinfresco o merenda in cui non sia previsto, sul tavolo dei banchettanti un posticino, per le pizze. La pizza ha sempre risolto tanti problemi: quando i vari «Cosa preparo?», «Cosa offro?», «Cosa faccio trovare?» assalgono all’improvviso, la risposta è sempre una e una sola: «Pizza!».  E la soluzione è la stessa anche per parecchie serate: la pizzeria è luogo di aggregazione per qualunque età, un compromesso fra gusto ed economicità, quando si ha voglia di cenare o anche di pranzare fuori. E quando si sta in casa? Quando si ha voglia di quel non so che un po’ pizzoso ma non si vuole uscire? Fare la pizza in casa non è affatto un’impresa incredibile, anzi! La preparazione e la ricetta della pasta base sono molto semplici; la farcitura è il momento più divertente in cui ciascuno può mettere alla prova la sua fantasia ed il suo gusto.


Ingredienti per quattro persone (quattro pizze rotonde c.a)
800 gr. di farina ‘O
500 di acqua tiepida
2 cucchiai di olio
2 cucchiaini di sale
1 cucchiaino di zucchero
1 cubetto di lievito o una bustina di lievito liofilizzato

Preparazione
Impastare tutti gli ingredienti, avendo cura di far sciogliere prima il lievito (qualora sia a panetto) in un po’ di acqua. Lasciare lievitare per un paio d’ore o comunque fino a quando la pasta non avrà raddoppiato il suo volume. Stendere l’impasto: la tradizione dice che non si deve usare il matterello ma, che rimanga fra di noi, esso è un ottimo aiuto, soprattutto quando si va di fretta. Posizionare la pasta sulla teglia da pizza e farcirla, iniziando prima con uno strato di olio e sale e quindi aggiungendo tutti gli ingredienti desiderati (pomodoro, funghetti,  eccetera). Accendere il forno (200°) e lasciare la pizza a lievitare ancora per un po’ di tempo. Infornare la teglia dapprima nella parte bassa del forno e, trascorsi 15 minuti, passarla nella parte alta. La mozzarella non va messa subito ma aggiunta cinque minuti prima della fine della cottura della pizza.