mercoledì 22 maggio 2013

Il pane fatto in casa

Quei pomeriggi un po’ così, con le finestre nuvolanti ed il tepore del nido...

La cucina tutta pare trasudare aromi misti, intensi taluni e alcuni dolci, che, mescolandosi nell’aria, donano alla casa un’atmosfera intima e tranquilla.
La pioggia che batte sui vetri, un po’ di vento che muove le piante, qualche eco dalla tv accesa che parla da sola, mentre tutti sono impegnati a fare altro e nessuno si cura di quel che succede oltre.
L’esistenza pare condursi autonomamente, in quei pomeriggi, quando niente sembra esser programmato e le ore scorrono con noi inconsapevolmente, alternandosi lentamente e avvicendandosi con noncurante apatia. La voglia di buono, di cibo essenziale e poco prezioso. Non piatti ricercati, non vivande selezionate, come quelle limitate  in piatti di prestigio ma desideri più ruspanti e grossolani sembrano provocare arditamente il nostro stomaco. E le nostre mani rispondono, a preparar quel cibo di vita.
Ed è subito pane.









 

      






Ricetta base per pane e focaccia
800 gr farina (‘O)
450 ml acqua tiepida
6 cucchiai di olio
4 cucchiaini di sale
1 cucchiaino di zucchero
1 cubetto di lievito o una bustina di liofilizzato

Ricetta per le rosette al latte o panini al latte
500 gr. farina (250 ‘OO – 250 manitoba)
300 ml latte tiepido
1 uovo + 1 tuorlo
100 gr. di burro
1 cucchiaino di zucchero
3 cucchiaini di sale
1 cubetto di lievito o una bustina di liofilizzato

Preparazione
Amalgamare tutti gli ingredienti.
Se usate il lievito  in cubetti dovete preoccuparvi di farlo sciogliere precedentemente in un po’ di acqua calda. Se usate la bustina, potete mettere la polvere direttamente nell'acqua (o nel latte) dell’impasto.

Quando si preparano i panini o le rosette al latte, inoltre, bisognerà far ammorbidire il burro prima di metterlo nell’impasto.
La pasta che otterrete, unendo tutti gli ingredienti, dovrà essere messa a lievitare per almeno un paio d’ore o comunque fino a quando il volume non sarà raddoppiato.
Si consiglia di coprire la pasta con un canovaccio precedentemente inumidito.

Una volta raggiunta la lievitazione, occorrerà dar forma all’impasto: pagnotte, baguette, filoncini. I panini andranno modellati uno ad uno.

La focaccia andrà messa in una teglia, con l’aggiunta di olio e sale in superficie. Occorrerà, quindi, far lievitare nuovamente il tutto per almeno mezz'ora ed infornare.

Pane, pagnotte baguette e filoncini andranno cotti in forno pre-riscaldato a temperatura molto alta (240°-250°).
Prima di infornare i panini e la focaccia, è opportuno riscaldare il forno a 200° e, mettere una piccola teglia con dell’acqua: l’evaporazione permetterà all’impasto di mantenere una certa morbidezza.